martedì 18 aprile 2017

ATTO DI CITAZIONE PER RESTITUZIONE CANONI NOLEGGIO APPARECCHIO TELECOM


GIUDICE DI PACE DI SALERNO

Atto di citazione

Il Sig. Pinco Vincenzo, rapp.to e difeso dall’avv. Gennaro De Natale (posta elettronica certificata avvgennarodenatale@pec.ordineforense.salerno.it. fax numero 089/_________), presso il cui studio elettivamente domicilia in virtù di mandato a margine del presente atto,

p r e m e s s o

- Che l’istante è titolare di contratto di utenza telefonica con la Telecom Italia SpA, n. telefonico 089/123456;

- Che nell’anno _____ l’istante ha noleggiato dalla Telecom Italia SpA un apparecchio telefonico per il quale ha corrisposto alla società convenuta un canone bimestrale pari ad euro XX,00 oltre IVA;

Che, in data 12/23/1456, l’istante ha restituito alla Telecom l’apparecchio precedentemente noleggiato, provvedendo alla contestuale disdetta del canone relativo al noleggio, come risulta dalla ricevuta consegnata dagli uffici della società convenuta;

- Che, nonostante la disdetta e la restituzione dell’apparecchio, la Telecom Italia ha continuato e continua a percepire le somme relative al noleggio dell’apparecchio telefonico, che a tutt’oggi ammontano ad euro _____ IVA inclusa;

- Che l’istante, con racc.ta n. ________________ del __________, ha intimato alla società convenuta di cessare l’addebito delle spese di cui in narrativa, invitandola contestualmente a provvedere alla restituzione delle somme indebitamente riscosse a decorrere dal conto telefonico n. ___/_____;

- Che la società convenuta, non solo non ha restituito le somme indebitamente riscosse, ma, a tutt’oggi, continua ad addebitare all’istante le somme relative al noleggio apparecchi telefonici;

- Che l’istante, pertanto, risulta creditore, nei confronti di Telecom Italia, della somma di euro ______, oltre euro ______ per spese sostenute per l’invio di raccomandate, nonché euro ______ per il costo della procedura conciliativa, per un totale complessivo di euro _______;

- Che, non essendo stato possibile comporre bonariamente la vertenza, si rende necessario adire le vie legali; tanto premesso, l’istante, come in atti rapp.to, difeso e dom.to,

c i t a

Telecom Italia SpA in persona del LRPT, con sede in Milano alla Via Gaetano Negri n. 1 – 20123 (Milano), a comparire dinanzi al Giudice di Pace di Salerno, all’udienza del giorno ______________, locali soliti, ore di rito col prosieguo, per sentir così provvedere:

1) Dichiarare priva di titolo, per i motivi di cui in narrativa, la pretesa della convenuta al pagamento delle spese relative al noleggio apparecchi telefonici;

2) Condannare la convenuta alla restituzione delle spese, non dovute, relative al noleggio apparecchi telefonici;

3) Condannare la convenuta al pagamento delle spese e compensi professionali del presente giudizio, con attribuzione al sottoscritto procuratore anticipante.

Con riserva, altresì, di produrre ulteriore documentazione e richiedere ulteriori mezzi istruttori all’udienza ex art. 320 cpc, in conseguenza del comportamento processuale di parte convenuta.

Ai sensi della L. 488/99 e succ. mod., si dichiara che il valore della controversia è pari ad euro 1.033,00 e che, pertanto, il valore del contributo unificato versato è pari ad euro 43.00.

Si allegano i seguenti documenti:

1) N. ___ conti telefonici dal n. _____ al n. ______;

2) Ricevuta della Telecom Italia attestante consegna/restituzione dell’apparecchio telefonico e disdetta nolo;

3) Racc.ta n. _______________ del _____________.

Riserve e salvezze illimitate.

Salerno, _________________

Avv. Gennaro De Natale
RELAZIONE DI NOTIFICA

Salerno,

Ad  istanza come in atto:

Io sottoscritto Ufficiale Giudiziario, addetto all'Ufficio Notifiche della Corte d'Appello di Salerno, ho notificato e dato copia dell'atto che precede a:


Telecom Italia SpA in persona del Legale Rappresentante PT, con sede in Milano alla Via Gaetano Negri n. 1 – 20123 (Milano)

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget